Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2010

A quattro anni di distanza da “rEsistere a Scampìa”, la festa della letteratura per ragazzi che per un giorno intero invase l’intero quartiere, e dall’inaugurazione del Centro Hurtado con la sua unica biblioteca dedicata soprattutto ai ragazzi, il Presidio del Libro di Scampìa e il Centro Hurtado ripropongono, per il 22 e 23 maggio prossimi, il simbolico momento di festa “culturale” con l’obiettivo, questa volta, di “occupare” con la cultura il quartiere che chiede, ancora una volta, “fiducia” per combattere i “pregiudizi”.
Proposta dal Presidio del libro di Scampìa la manifestazione impegna molte forze del territorio e le associazioni nazionali Presidi del Libro presieduta da Giuseppe Laterza e l’Associazione Forum presieduta da Melina De Caro. Ne è nata un’idea nuova di festa, leggera e allegra che si sviluppa tutta intorno al libro e alla lettura: un evento prestigioso e simbolico che vuole in parte “restituire” alla gente uno spazio in cui tornare a parlare, a confrontarsi, o anche a  scontrarsi, a chiedere pace o continuare la guerra, a denunciare la munnezza, a  stupirsi per la bellezza; un luogo come agorà con incontri, laboratori, reading, divertenti spettacoli, piccole performance e tanta buona musica!Il progetto della due giorni parte dall’occupazione di alcuni degli spazi urbani, culturali e sociali di Scampìa che diventeranno il luogo del confronto dove declinare le esperienze dello scambio culturale: così, mentre il parco urbano di Scampìa sarà il luogo in cui si allestiranno stand e mercatini, si ascolteranno le letture, la musica la voce degli scrittori protagonisti e si ospiteranno artigiani con i loro arnesi per raccontare gli antichi mestieri il Centro Hurtado ospiterà alcuni dei dibattiti, le proiezioni, gli incontri con scrittori, attori, musicisti ed esperti dei tre settori culturale, ambientale e alimentare (con una rappresentanza campana di Slow Food). Per le strade del grande quartiere napoletano si riverserà una carovana di cittadini, lettori, scrittori: dal Nord come dal centro e dal Sud Italia arriveranno a Scampìa anche i rappresentanti di tutti i Presidi del Libro nazionali per raccontare le loro esperienze e donarne una a Napoli tramite un ospite, un film, un racconto, come se fossero semi.
Inoltre, sarà questa l’occasione per inaugurare la “Bottega Artigiana per il Libro”, allestita con il contributo importantissimo della Fondazione Vodafone Italia e della Fondazione per il Sud.
Un grande stand sarà dedicato ai “libri più amati” messi a disposizione dei lettori dalle biblioteche, dai librai e dagli editori per essere letti, acquistati, scambiati, regalati. E poi gli eventi, i laboratori e gli incontri dedicati agli adulti e ai bambini.
Tra queste attività spicca soprattutto per la novità dell’offerta la Living Library (saranno 4/5 i libri parlanti che si potranno ascoltare) sul tema specifico della “fiducia e dei pregiudizi”.
Attenzione particolare sarà poi puntato sull’ambiente e in quest’ambito sarà lanciato il concorso per la realizzazione di giardini didattici in collaborazione con l’Università Federico II e sarà ospitato uno dei più interessanti paesaggisti del momento: Antonio Perazzi sarà ospite di Scampìa per qualche giorno e alla fine regalerà il suo sguardo sul quartiere e la sua idea di risistemazione del territorio.
Tra gli ospiti che finora hanno accettato l’invito a presidiare Scampìa: Antonio Perazzi, Franco Arminio, Ornella Della Libera, Antonio Moresco, Maurizio De Giovanni, Maurizio Braucci, Maria Attanasio, Emanuela Bussolati, Manuela Salvi, Tiziano Scarpa, Domenico Starnone, Angelo Petrella, Francesca Bazzurro e Alessandra Vitelli, Antonella Agnoli, Antonella Del Giudice, Giovanni Giovannetti, Andrea Amerio, Andrea Tarabbia, Giuseppe Laterza, Filomena Liturri, Gilda Melfi, Marina Losappio, Paolo Pisanti, Fausta Orecchio, Angela Scatigna.

Annunci

Read Full Post »

Crash

Crash

CRASH! La disgregazione della forma

Cultura – Arte – Divertimento

TEL 3474467744

ORGANIZZATORI: Rivista Aeolo e Associazine VentiEventi

LUOGO: Cinema Lumière, Palazzo Agostini

DATA: 26 marzo – 6 aprile (eventi concentrati tra 26 e 28 marzo)

PITTORI ED ESPOSITORI: Roberto Funai, Mimmo Corrado, Vacon Sartirani, Leonardo Cosmai, Antonio De Rose, Anna Utopia Giordano & Luca Catellani

OSPITI ILLUSTRI: Gregorio Scalise (Poeta), Marco Lombardi (Giornalista de La Repubblica)

PATROCINI: Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Comune di Iglesias, D.S.U.

SPONSOR: “Britannia”, “Tra le righe”, “Cinema Lumière”, “Bar Centro”, “Deviribé”, “Bar Settimelli”, “Baseel”, “Caffè 900”, “Cecco Rivolta”, “Aeolo”, “118Libri.it”, “Associazione VentiEventi”, “Il Casino dei Nobili”, “Felici Editore”, “Centro Grafico Pisano”.

CONCORSO LETTERARIO: Per maggiori informazioni cliccare sul tema del concorso Horror vacui, la paura del vuoto

TEMA

L’Associazione VentiEventi promuove la manifestazine «CRASH! La disgregazione della forma», un festival artistico, letterario e musicale che si propone di indagare come – col passare delle epoche – si sia assistito ad un affrancamento della forma dal contenuto in direzione di una maggiore libertà espressiva.

Questo fenomeno ha portato ad esiti interessanti in tutte le forme d’arte: da quella pittorica a quella letteraria, fino a giungere a quelle musicale, teatrale e cinematografica. Si pensi, per la pittura, al ricco sperimentalismo delle avanguardie del primo Novecento, oppure si confronti, in letteratura, il realismo di Balzac al futurismo di Marinetti o al surrealismo di Breton.

Anche laddove forma e contenuto non si sono scissi completamente, si è assistito ad un fenomeno che possiamo ben definire come “disgregazione della forma”, ovvero un’emancipazione della forma dai vincoli imposti dal contenuto. Così l’espressività ha superato l’espressione, dimostrando falsa – tra l’altro – l’abusata metafora del contenitore che modella il contenuto, considerato come un liquido informe.

Che la disgregazione della forma nell’arte abbia le sue origini nei mutamenti sociali di questi ultimi due secoli è cosa certa: i differenti stimoli a cui la società è stata sottoposta (si pensi alla tecnologia) e la maggiore coscienza della propria identità sociale e dei propri diritti da parte degli individui hanno certamente contribuito all’abbandono dei formalismi, sia comportamentali sia culturali, a cui eravamo abituati, favorendo così la nascita e lo sviluppo di forme d’arte più consone al nuovo gusto culturale.

Durante la mostra verranno presentate opere di autori nazionali e internazionali che metteranno in luce proprio alcune delle diverse fasi di questa tendenza nei diversi campi artistici.

Enrico Santus,

direttore di Aeolo

CALENDARIO

Venerdì 26 marzo

19:00 – Inaugurazione con aperitivo – “Crash! La disgregazione della forma”

20:00 – Radio di Massa in diretta con i Pittori

22:00 – KETMENÙ (Trasformazioni Elettroniche) + Matteo Berton – “Arte figurativa e musica live”

Sabato 27 marzo

10:00 – Federico Guerri, Marco Lombardi e Franco Farina – “La disgregazione della forma nella scrittura creativa e letteratura”

***

15:00 – Arcigay, Arcilesbica e Trans Genere – “Identità di genere e orientamento sessuale”

18:00 – Radio di Massa in diretta con Marco Lombardi – “La disgregazione della forma nei rapporti tra politica, giustizia e informazione”

20:00 – Enrico Santus introduce Paolo Guerrieri – Presentazione della silloge poetica “Fumo leggero lontano vento” di Michele e Paolo Guerrieri

21:30 – 118Libri.it – Reading + Musica Live + Premiazione Concorso letterario (Aeolo, 118Libri.it, Anna Utopia Giordano)

Domenica 28 marzo

10:00 – La redazione presenta “Aeolo, non solo una rivista letteraria”.

11:30 – 118Libri.it presenta “Pronto soccorso letterario”

***

16:00 – Domenica Romagno – “Categorie, oggetti, parole: tra forme e funzioni”

18:00 – Renato Marvaso introduce Gregorio Scalise – “Poetica dell’armonia o della disgregazione?”

20:00 – Anna Utopia Giordano + Andrea Ropes + Musiche Un Artista Minimalista – “Performance”

20:30 – Samuel Catarro (Live)

21:30 – Andrea Buffa (Live)

Read Full Post »